Facebook/ Gruppo per uccidere Luxuria. L’ex deputato ad Affari: “E’ il clima di discrimazione che c’è in Italia”

Davvero esiste gente che è con lei?”. “Che schifo…”. “E’ ancora più vergognoso che è stato/a in parlamento”. Dopo i fans dello “stupro di gruppo”, su Facebook spunta il gruppo “Uccidiamo Vladimir Luxuria”: 260 membri, messaggi violenti e pieni di odio. Continua insomma l’incitamento alla violenza su internet. La denuncia arriva dall’Arcigay: In questo tempo di recrudescenza dell’odio e dell’intolleranza non ci possiamo piu’ stupire di nulla. Affaritaliani.it ha contatto l’ex deputato: “Questo fa capire il clima di discriminazione che si respira in Italia”. E poi ironicamente: “E’ un metodo un po’ drastico per mettermi a tacere”.  

E’ evidente che il fondatore della pagina, tale Paolo Buti, non si rende conto della gravità del suo incitamento ad uccidere”, commenta amaramente l’associazione. Per questo, conclude “abbiamo gia’ chiesto la chiusura del gruppo”.

E il presidente nazionale dell’Arcigay, Aurelio Mancuso, aggiunge: “Questo gravissimo episodio, sommato alla lunga serie di discriminazioni, fino all’aggressione violenta denunciata ieri dall’Arcigay di Roma, ci fa pensare che chi dovrebbe intervenire con leggi e programmi di intervento culturale e sociale, non sia interessato a occuparsi del fatto che milioni di cittadini italiani si sentono bersaglio di un odio che non si vuole fermare”.

 


Facebook/ Gruppo per uccidere Luxuria. L’ex deputato ad Affari: “E’ il clima di discrimazione che c’è in Italia”ultima modifica: 2009-01-31T15:59:53+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento