Tra Beckham e il Milan… c’è il Diavolo tentatore Hefner

 Beckham Hefner Victoria

Una scelta di vita a condiziona le scelte di Victoria Adams? Mai credere alle favole in questi casi. L’amato David vuole il Milan, mentre lei pensa alla California non solo per problemi scolastici legati ai figli (all’ombra della Madonnina ci sono ottime scuole d’inglese), ma soprattutto in vista dei suoi impegni pubblicitari. Gli sponsor la reclamano e in più l’ex Spice conta di chiudere nuovi accordi grazie al ritorno negli States.

E poi, oltreoceano circola un gossip particolarmente interessante intercettato da Affari. Pare che, in seno a Playboy si sognino anche di notte la Beckham. Mai come oggi a livello di immagine vive un periodo d’oro (ringraziando David) e Hugh Hefner la spoglierebbe tutta sul suo giornale. Un servizio da mille e una notte in cambio di tantissimi dollaroni. E un bagno di popolarità che certo non mancherebbe di investire Vic. La pop-star riflette sulla proposta, ma non è per niente convinta al momento di accettare. Però pure questo pensiero pesa un po’.

Heff il tentatore vs il Diavolo rossonero: un match davvero… dell’altro mondo.

Bruce Arena, tecnico dei Los Angeles Galaxy, si agita inutilmente. Accusa il Milan e Beckham di scorrettezza e non si capisce a che cosa si riferisca. L’8 marzo, giorno di Milan-Atalanta, David giocherà l’ultima partita in rossonero e il giorno dopo partirà per la California, come prevede il contratto del suo prestito. A meno che, entro quella data, il campione inglese non sia riuscito a convincere il club americano a lasciarlo libero di rimanere a Milano in cambio di 5 milioni di euro. A tanto, secondo la stampa britannica, ammonta la penale da pagare ai Galaxy che, altrimenti, perderebbero Beckham in ottobre senza incassare un euro. Ma rientrare al Milan in autunno potrebbe essere troppo tardi per David, 34 anni da compiere il 2 maggio, 107 presenze e 17 gol con l’Inghilterra, un patrimonio personale stimato in 130 milioni di euro, così entusiasta dell’esperienza italiana da rinunciare a una montagna di soldi pur di guadagnarsi in serie A una maglia della Nazionale di Capello in vista di Sudafrica 2010.


Vic&David… futuro tra Milano e Los Angeles

E tuttavia, non è l’intesa con i Galaxy il principale ostacolo che Beckham deve superare, considerato che il Milan sarebbe così felice di tenerlo da affermare, per bocca di Galliani, “di essere pronto a pagare una cifra pur di riuscirci”. Il problema è convincere la moglie Victoria a lasciare Los Angeles dove l’ex Spice vive insieme con i tre figli Brooklyn, 9 anni; Romeo, 6 anni e Cruz, 3 anni. Per quanto circuita dal quadrilatero della moda nonché amante dello shopping sfrenato, Mrs Beckham preferisce Beverly Hills a Montenapoleone.

Ha scritto il “Sun”, sempre bene informato sulla vera coppia reale inglese: “Questo di Milano sarà sicuramente il test più grande nel rapporto fra David e Victoria. Sarà la famiglia a sacrificarsi, così che lui possa chiudere la sua carriera come si deve? O sarà lui a dover accettare il fatto che i suoi cari lo hanno già seguito abbastanza in giro per il mondo? David si è innamorato nuovamente del calcio, è un uomo nuovo ed è felice come non lo era da anni. Vuole continuare a giocare per l’Inghilterra ed è convinto che il fatto di essere nel miglior club al mondo gli permetterà di raggiungere tale obiettivo. Per questo, ha intenzione di rendere il suo prestito definitivo. Ma Victoria non vuole portare i figli in un Paese dove non si parla inglese, perché teme che la non felice esperienza di Madrid possa ripetersi anche a Milano. Lei vorrebbe stare a Los Angeles, dove i bambini hanno un mucchio di amici, ma sarebbe anche disposta a tornare a Londra, però è David che non vuole questa soluzione, perché preferirebbe avere la famiglia a Milano”. Il bello deve ancora venire. Anche perchè Capello ha spedito in Italia prima Baldini, poi Galbiati e poi se stesso per seguire dal vivo il ritorno di un grande giocatore e di un uomo vero. Basti pensare alla visita di David a Stefano Borgonovo e la sua dedica all’ex attaccante malato di Sla dopo il primo gol in serie A, segnato domenica scorsa a Bologna. Il Milan ha fatto un grande affare. Beckham pure.

Tra Beckham e il Milan… c’è il Diavolo tentatore Hefnerultima modifica: 2009-01-29T10:23:27+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Tra Beckham e il Milan… c’è il Diavolo tentatore Hefner

Lascia un commento