Mercati/ Avvio positivo per le Borse Ue

 borsa63.jpg

Le principali borse europee iniziano la sessione in territorio positivo grazie al rialzo del petrolio, che trascina gli energetici, e il piano di sgravi fiscali da 300 miliardi di dollari che, secondo il Wall Street Journal, starebbe per essere varato dal presidente eletto degli Stati Uniti, Barack Obama. L’indice Ftse100 di Londra sale dello 0,46% a 4.582,63 punti. Il Cac40 di Parigi avanza dello 0,92% a 3.380,52 punti. Il Dax di Francoforte sale dello 0,75% a 5.010,18 punti. A Piazza Affari il Mibtel cresce dello 0,99%, a 15.659 punti.

In deciso rialzo a Piazza Affari Saipem. Il titolo, al momento, registra un guadagno del 4% a 12,65 euro. Nel week end notizie di stampa hanno riportato che l’azienda dovrebbe chiudere il 2008 con ricavi un crescita dell’8% a oltre 10 miliardi di euro, mentre il margine operativo lordo dovrebbe aumentare del 25% a 1,43 miliardi. L’utile netto dovrebbe avvicinarsi ai 700 milioni di euro, con una crescita nell’ordine del 30%, mentre l’indebitamento dovrebbe arrivare a 2,2 miliardi. Saipem puo’ ancora contare su un portafoglio ordini di 20 miliardi.

Tonico anche Unicredit.  Il titolo, nel giorno dell’avvio dell’aumento di capitale, registra un progresso dell’1,46% a 1,877 euro.

Inizio del 2009 di segno positivo anche alla Borsa di Tokyo che, dopo la lunga pausa per le festivita’ di fine anno, ha ripreso oggi le contrattazioni con una seduta dalla durata dimezzata, aperta da una pittoresca cerimonia in costume, che l’ha comunque vista registrare i nuovi massimi da quasi due mesi. I pur modesti segnali incoraggianti con i quali si era chiusa l’ultima settimana del 2008, il peggiore nella storia della principale piazza finanziaria nipponica, hanno indotto gli investitori a scommettere su una evoluzione della crisi economica globale meno disastrosa di quanto non si sia finora paventato; alla tendenza in rialzo ha inoltre contribuito l’arretramento dello yen sui mercati valutari, di cui hanno subito beneficiato soprattutto i settori maggiormente esposti sul versante dell’export.

In chiusura l’indice Nikkei dei 225 titoli principali ha superato dunque la soglia psicologica dei 9.000 punti per la prima volta dallo scorso novembre, issandosi a quota 9.043,12 dopo aver guadagnato 183,56 punti pari al 2,07%. Bene oggi anche il Topix relativo all’intero listino, che a sua volta e’ cresciuto di 16,67 punti pari all’1,94% per attestarsi infine a quota 875,91.

Intanto, il conflitto che sta insanguinando la striscia di Gaza torna a far salire le quotazioni del greggio. Sui mercati asiatici il light crude e’ in rialzo di 1,21 dollari a 47,55 dollari al barile. Il Brent del mare del Nord avanza di 81 cent a 47,72 dollari. Ieri un comandante militare iraniano aveva suggerito ai paesi produttori di petrolio di bloccare le esportazioni verso i paesi occidentali che sostengono Israele.


Mercati/ Avvio positivo per le Borse Ueultima modifica: 2009-01-05T10:52:46+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento