Il 2009 nelle stelle/ “Berlusconi potrà portare l’Italia fuori dalla crisi”. L’astrologa di Borsa Grazia Mirti ad Affaritaliani

superman-berlusconi_ap2.jpg

 

 

Dal quotidiano francese Le Monde al settimanale inglese The Economist, i più blasonati giornali economici internazionali fanno autocritica: dodici mesi fa avevano sbagliato le loro previsioni, non ravvisando i segnali della crisi che sarebbe scoppiata nel 2008. Al contrario di Grazia Mirti, tra le massime esperte di astrologia finanziaria, già nel 1999 aveva annunciato nel suo libro “Investire con gli astri” che “il punto di massima debolezza” sarebbe stato “tra il 2008 e il 2009”, sulla base della teoria del nodo lunare (il nodo lunare è l’intersezione tra l’orbita lunare e quella terrestre). Così Affaritaliani, in questo momento di incertezza, ha deciso di affidare le previsioni economiche-politiche del nuovo anno proprio alla Mirti, che è stata tra l’altro rappresentante per l’Italia all’ultimo convegno internazionale delle principali associazioni astrologiche, tenutosi il passato maggio a Denver, in Colorado.


Grazia Mirti

Cominciamo dalla domanda che ci facciamo tutti: la recessione è destinata a proseguire o assisteremo nel 2009 a una ripresa economica?
“E’ inutile farsi delle illusioni: non ci sarà un miglioramento della situazione. Il 28 novembre Plutone è entrato stabilmente nel Capricorno e vi rimarrà per 13 anni: non succedeva dal 1776 (che non a caso è l’anno dell’indipendenza americana). Le conseguenze si potranno riscontrare soprattutto nei mutamenti degli assetti del potere a livello internazionale. È possibile che nei prossimi anni la leadership internazionale passi da una sponda all’altra del Pacifico. Inoltre Saturno a fine ottobre  si sposterà dalla Vergine alla Bilancia e poco dopo Urano lascerà i Pesci per il segno dell’Ariete. Questi tre pianeti saranno conflittuali uno all’altro nel corso del 2009: ecco perché è difficile pensare a una ripresa, anzi. C’è piuttosto da essere guardinghi. Intorno a Pasqua, infine, si verificherà un inasprimento della crisi economica, così come a luglio”.

In tempi duri c’è però sempre chi si arricchisce. Sarà possibile anche nel 2009?
“Sì, certo, anche nel 2009 sarà possibile arricchirsi, ma bisognerà trovare il canale giusto, individuare l’idea sfruttabile. E soprattutto sarà opportuno frazionare i propri rischi”.


Silvio Berlusconi

Dal macro al micro: Silvio Berlusconi riuscirà a traghettare l’Italia al di là della crisi?
“Penso di sì, è un Bilancia essendo nato il 29 settembre. Ma ci sono delle mine vaganti, come le proteste in Grecia, che potrebbero dare avvio a moti di ribellione da parti delle classi sociali meno abbienti anche in altri Stati. Detto questo, Berlusconi è sempre una sorpresa per tutti anche se dovrà rassegnarsi a invecchiare nel corso dei mesi del 2009. I momenti più difficili per lui saranno tra marzo e maggio, poi risorgerà come al solito grazie alle sue spiccate capacità di pubbliche relazioni a livello internazionale”.

A Giulio Tremonti spetterà il compito di guidare l’Italia nella ripresa economica. Cosa prevedono gli astri?
“Tremonti è un Leone, un lottatore che si lancia nella mischia. I primi mesi dell’anno saranno faticosi, ma dall’autunno in poi il suo ruolo diventerà ancora più importante perché alcune sue teorie saranno particolarmente apprezzate”.


Walter Veltroni

Guardando a sinistra: come sarà il 2009 di Walter Veltroni?
“Un brutto anno: è un Cancro con numerosi pianeti in Gemelli. Sta vivendo una fase di crisi, destinata a peggiorare. Non escludo che verrà emarginato o sostituito all’interno del partito. Comunque non conterà più come in passato”.

E quello di Massimo D’Alema?
“Potrebbe recuperare consensi a fine primavera”.

Ovvero quando perderà consenso Veltroni: è quindi D’Alema il prossimo leader del centrosinistra?
“Non so se abbia voglia di prendersi questo impegno”.

Parlando ancora dell’opposizione: è notizia di questi giorni che Cristiano Di Pietro abbandona l’Idv dopo le polemiche per alcune intercettazioni a suo carico nell’ambito dell’affaire “Global Service”. Come si prospettano i mesi a venire per il padre, Antonio?
“Di Pietro è un Bilancia ascendente Ariete, con Luna nel segno dei Gemelli. Va in contro a un anno molto impegnativo, più difficile di quanto non si aspetti lui stesso. E salteranno fuori nuovi scheletri dall’armadio”.


Cristiano e Antonio Di Pietro

E il presidente della Vigilanza Rai, il senatore Riccardo Villari, si dimetterà come ormai tutti gli chiedono?
“Villari è un Pesci e come tale è sfuggente. Quando qualcuno gli dà fastidio volta la coda e si dirige in altro mare”.

Tra i Pesci celebri c’è anche il ministro dell’Interno Roberto Maroni: sarà un anno difficile anche per lui?
“Se la caverà meglio nel 2010, in effetti. Nel 2009 dovrà concentrare tutte le sue energie per raggiungere gli obiettivi prefissati”.


Alessandro Profumo

Dalla politica all’economa: qual è il futuro dell’a.d. di Unicredit Alessandro Profumo? Dopo le polemiche che lo hanno investito nei mesi scorsi si risolleverà?
“E’ nato il 17 febbraio 1957: avrà un inizio dell’anno positivo, ma da maggio in poi potrebbe incorrere in difficoltà legate alla sua immagine e alle scelte fatte in passato. Astrologicamente parlando è un po’ megalomane ed è incappato in rischi eccessivi”.

Quali sono le previsioni astrologiche per l’amministratore delegato di Telecom, Franco Bernabè?
“Barnabè è una Vergine: passerà momenti molto faticosi, soprattutto a Pasqua. La partita non è facile, vedremo…”.

Cosa prevedono le stelle di Roberto Colannino, a.d. di Alitalia/Cai?
“Mesi non facili. Non sono sicura che rimarrà alla Cai, visto che non è più giovane potrebbe anche decidere di fuggire”.

Dall’Italia all’America: come sarà il 2009 di Barack Obama, impegnato a traghettare il mondo fuori dalla recessione?
“Difficile. E oltretutto correrà anche dei rischi personali considerando il colore della sua pelle”.


Barack Obama

E quello di Hillary Clinton, neo eletta Segretario di Stato americano?
“Altrettanto difficile, soprattutto in estate, quando potrebbero esserci dei problemi internazionali”.

A proposito di relazioni internazionali: qual è il futuro di Mahmoud Ahmadinejad, Premier della Repubblica islamica dell’Iran, una delle potenze più discusse e osservate con maggiore cautela?
“Anche lui avrà un’estate dura… Ma ribadisco: è normale. Per i prossimi tredici anni al centro dell’attenzione saranno i mutamenti degli assetti del potere internazionale”.

Per concludere: ma quando avverrà il vero cambio di direzione?
“La vera svolta in positivo si dovrebbe registrare quando il nodo lunare si trova in Scorpione, vale a dire a partire dal settembre 2012”.

Il 2009 nelle stelle/ “Berlusconi potrà portare l’Italia fuori dalla crisi”. L’astrologa di Borsa Grazia Mirti ad Affaritalianiultima modifica: 2008-12-31T16:13:00+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento