Maltempo/ Tregua finita. Torna la neve in città. Forti piogge e vento

neve19.jpgneve20.jpg neve2.jpg

Piogge intense e neve al nord. Torna il maltempo sull’Italia dopo un ponte dell’Immacolata soleggiato. Già da martedì sera comincerà a nevicare su Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia. Secondo le previsioni del servizio meteo della Protezione civile le regioni del Nord saranno investite da una perturbazione con aria fredda, proveniente dalla Scandinavia. Al Sud, invece, una corrente meridionale porterà un innalzamento delle temperature minime, creando una generale instabilità su tutto lo Stivale.

Il rapido peggioramento sarà dovuto ad un sistema perturbato in discesa dalla regione scandinava verso il Mediterraneo occidentale e preceduto da un rinforzo di correnti meridionali instabili che interesseranno l’Italia peninsulare.

E una nuova allerta arriva dalla Protezione Civile. Già da oggi si registreranno precipitazioni sulla Sardegna, per la quale il Dipartimento della Protezione Civile, sulla base delle previsioni disponibili, ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche. Sull’isola si prevedono, infatti, precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale di forte intensità, con quantitativi localmente molto elevati, alle quali si accompagneranno venti forti e possibili mareggiate lungo le coste.

Dalla serata di martedì le precipitazioni si estenderanno anche al nord-ovest, dove potranno assumere carattere nevoso già a quote di pianura e perdureranno anche nella prima mattina di mercoledì 10 dicembre. Piogge e temporali raggiungeranno rapidamente anche le restanti regioni settentrionali e quelle tirreniche del centro e del sud. Sempre al centro-sud, infine, tra mercoledì e giovedì, si registrerà un’accentuazione dei venti meridionali su gran parte delle regioni ed in particolare lungo i settori costieri, con mareggiate e precipitazioni abbondanti soprattutto lungo il quadrante tirrenico e sulle regioni meridionali peninsulari.

ACQUA ALTA A VENEZIA –  A partire da mercoledì il capoluogo lagunare tornerà a fare i conti con il fenomeno dell’acqua alta. Alle 8.15 è prevista una massima di marea ‘molto sostenutà di 110 centimetri (con disagi, quindi, per circa il 3% del centro storico lagunare). Nuova massima alle 22 con 105 centimetri. La situazione peggiorerà ulteriormente giovedì: alle 8.55 la massima prevista è di 110 centimetri, ma toccherà i 130 con il ‘piccò serale delle 22.40. Anche per venerdì il Centro maree del Comune di Venezia prevede che la marea sia ‘molto sostenutà.

affaritaliani

Maltempo/ Tregua finita. Torna la neve in città. Forti piogge e ventoultima modifica: 2008-12-09T11:34:06+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento