Mercati/ Effetto Citigroup sulle Borse Ue: volano i bancari. Piazza Affari +6,6%

Le Borse europee volano sulla scia del piano annunciato dalla Casa Bianca per salvare il colosso bancario Citigroup. A Milano l’indice Mibtel ha terminato la giornata in progresso del 6,66% a 15.479 punti mentre lo S&P Mib ha segnato un  +7,37% a 19.899 punti.

Il piano, annunciato dopo una riunione tra il Tesoro, la Federal Reserve e la Federal Deposit Insurance Corporation, prevede che Washington garantisca “protezione contro la possibilita’ di inusuali grandi perdite” fornendo 306 miliardi di dollari di attivo in cambio di un’assunzione di partecipazione nelle azioni di Citigroup, che ha visto la propria capitalizzazione di mercato dimezzarsi a causa della crisi finanziaria.

Il governo immettera’ anche 20 miliardi di dollari di capitale, dopo i 25 miliardi di dollari già iniettati in precedenza. In cambio l’esecutivo riceverà azioni provilegiate ad un interesse dell’8%. La banca non pagherà dividendi agli azionisti e per i prossimi tre anni potrà pagare come dividendo al massimo un cent ad azione, a meno che il governo non autorizzi pagamenti piu’ elevati. Il dividendo trimestrale è attualmente a 16 cent ad azione. Citigroup non rimpiazzerà l’amministratore delegato Vikram Pandit e il top management, ma il governo avra’ la parola finale sulle retribuzioni degli executive.

Il piano, annunciato nella tarda serata di domenica, ha trascinato le piazze del vecchio continente, che a meta’ seduta continuano ad ampliare i guadagni. Con Tokyo chiusa per festivita’, le borse asiatiche non hanno reagito allo stesso modo, chiudendo in calo. Sono arrivati i dettagli del piano di stimolo per l’economia annunciato dal governo britannico, che ha deciso di tagliare l’Iva portandola dal 17,5% al 15% per incentivare i consumi. Una misura non condivisa da Parigi e Berlino, secondo quanto dichiarato dal presidente transalpino Nicolas Sarkozy e dal cancelliere Angela Merkel al termine del vertice interministeriale franco-tedesco di oggi. I due leader si sono poi detti d’accordo sulla concessione di aiuti al settore dell’auto.

La Merkel ha invece frenato sul piano di Sarkozy che prevede un piano di aiuti europeo. Intanto, dall’altra sponda dell’oceano, e’ atteso l’annuncio ufficiale della squadra economica del presidente eletto degli Usa, Barack Obama. A capo del tesoro dovrebbe sedere Timothy Geithner, numero uno della Federal Reserve di New York. Lawrence Summers, gia’ segretario al Tesoro di Bill Clinton, invece dovrebbe guidare il team dei consiglieri economici di Obama.

Intanto il greggio, dopo aver toccato i minimi di tre anni e mezzo la settimana scorsa a 48,25 dollari al barile, risale sopra quota 50 dollari sulle attese di un nuovo taglio della produzione da parte dell’Opec, che ha convocato un vertice straordinario a El Cairo per il prossimo 29 novembre. Il light crude avanza di 66 cent a 50,59 dollari al barile. Il Brent di Londra sale di 66 cent a 49,85 dollari al barile.

affaritaliani

Mercati/ Effetto Citigroup sulle Borse Ue: volano i bancari. Piazza Affari +6,6%ultima modifica: 2008-11-24T18:01:51+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento