Maltempo/ Mareggiate e forte vento. Allerta della protezione civile

maltemponevelondra12.jpgmaltemponevelondra10.jpgmaltemponevelondra11.jpgmaltemponevelondra5.jpgmaltemponevelondra2.jpgmaltemponevelondra3.jpg maltemponevelondra4.jpg

 vento sferza l’Italia. Il mare in burrasca, che nelle prime ore del giorno è arrivato in Sicilia a forza 10, ha costretto un traghetto a interrompere il viaggio e tornare a Palermo, dove però il vento impedisce l’attracco delle navi in porto.

La nave da crociera Costa Concordia partita da Malta è finita in manovra contro il bacino di carenaggio e ha subito uno squarcio alla prua. Interrotti i collegamenti con le isole siciliane. Fermi anche gli aliscafi nel golfo di Napoli. Numerosi gli incidenti causati dalle raffiche di vento: nel cagliaritano una giovane di 27 anni è morta dopo essere finita fuori strada con il suo scooter, a causa probabilmente del forte maestrale. A Messina un uomo e’ scivolato dal tetto e anche a Palermo un 63enne è rimasto gravemente ferito per essere precipitato mentre tentava di riparare l’antenna televisiva.

In Calabria una donna è rimasta ferita perchè un palo della luce si è abbattuto sulla sua automobile. In provincia di Bergamo un uomo ha perso la vita dopo aver sbandato con l’auto, forse a causa delle forti raffiche di vento. In Sardegna una nave ha perso le scialuppe di salvataggio ed e’ stata costretta ad interrompere il tragitto. I vigili del fuoco sono stati subissati di telefonate in tutto il Sud Italia (Sicilia, Calabria, Puglia, Campania, Sardegna) ma anche in Abruzzo per alberi e insegne cadute, disagi alle linee elettriche e telefoniche e allagamenti: black out nella notte a Capri.

In Calabria, rallentamenti alla circolazione ferroviaria e autostradale. Ma il maltempo investe anche il centro-nord: In provincia di Bergamo è volata via la copertura di una serra e in Emilia Romagna la Protezione civile ha lanciato un allerta per il vento proveniente da sud ovest con raffiche che potranno raggiungere i 65 km/h.

DOMENICA

NORD OVEST
Tempo: meteo invernale, clima particolarmente freddo per l’azione di intense correnti Artiche. Ciò nonostante, salvo qualche sporadica nevicata alpina mattutina sui rilievi lombardi, localmente sin nei fondovalle, il cielo si presenterà poco nuvoloso soprattutto su Piemonte e Liguria. Tendenza a parziale aumento della nuvolosità medio alta nel corso della serata, mentre giungeranno delle nevicate in Valle d’Aosta e crinali piemontesi settentrionali e occidentali. Durante la notte ancora estese gelate.
Visibilità: ottima, occasionalmente buona sui monti.
Venti: deboli o moderati in genere variabili. Con locali rinforzi occidentali sui rilevi. In rotazione da Libeccio sul Levante Ligure.
Temperatura: invariata, il freddo sarà intenso.

NORD EST
Tempo: la giornata sarà resa variabile da annuvolamenti alternati ad ampi rasserenamenti. Il freddo sarà intenso. Cielo che si presenterà inizialmente a tratti nuvoloso, potranno esserci nevicate intermittenti sulle Alpi e le Prealpi tra Alto Adige e Veneto, con fiocchi sin su Bolzano e Trento. Tende a migliorare nel pomeriggio, quando saranno più numerose le schiarite. Estese le gelate della notte.
Visibilità: in prevalenza buona, con locali riduzioni sui rilievi.
Venti: deboli, si disporranno dai quadranti occidentali.
Temperatura: stabile o in lieve calo, freddo marcato.

CENTRO TIRRENICO
Tempo: la giornata sarà piuttosto fredda, ma le condizioni meteo saranno discrete. Il cielo si presenterà infatti in prevalenza sereno o poco nuvoloso, con un parziale aumento della nuvolosità serale su Alta Toscana e lungo i litorali sin sul Lazio. Non escludiamo diffuse gelate notturne.
Visibilità: ottima, localmente buona sui rilievi.
Venti: tesi, in rotazione da ovest-sudovest.
Temperatura: in ulteriore lieve diminuzione, ben al di sotto della norma stagionale.

CENTRO ADRIATICO
Tempo: prevarranno ampie schiarite, ma il freddo sarà intenso. Vi saranno locali addensamenti mattutini tra Abruzzo e Molise, ove non si esclude qualche sporadica nevicata sino in prossimità della costa. Ampi rasserenamenti nel corso del pomeriggio, che andranno a favorire poi estese le gelate notturne.
Visibilità: tende a divenire buona, anche se permane localmente discreta.
Venti: tesi, prevalentemente settentrionali. In serata tendenza verso una rotazione dai quadranti sud occidentali.
Temperatura: in lieve ulteriore diminuzione, sotto media stagionale.

SUD
Tempo: il freddo si farà ancor più deciso, causa l’irruzione di aria gelida Artica. Tuttavia le condizioni meteo si riveleranno discrete. Avremo degli annuvolamenti a carattere sparso più probabili sulla Puglia, con deboli nevicate mattutine su aree settentrionali. Nel pomeriggio cielo in prevalenza poco nuvoloso un po’ su tutte le regioni.
Visibilità: generalmente ottima, localmente buona.
Venti: moderati, da nord-nordovest.
Temperatura: in ulteriore calo, sotto la norma stagionale.

ISOLE
Tempo: condizioni meteo tutto sommato invernali, anche se la nuvolosità sarà intervallata da ampie schiarite. Cielo generalmente parzialmente nuvoloso, con degli addensamenti che saranno più probabili in Sardegna, non si escludono isolati fenomeni su settori sud occidentali. In Sicilia nuvole più probabili dalla serata, specie sulle aree occidentali.
Visibilità: generalmente ottima, localmente buona.
Venti: moderati, in prevalenza settentrionali.
Temperatura: in ulteriore diminuzione, farà piuttosto freddo.

MARI: fino ad il Mare di Sardegna e Canale di Sardegna. Molto mossi il Mar Ligure al largo, il Tirreno centro-meridionale, il Canale di Sicilia. Mossi gli altri mari.

LUNEDI’

NORD OVEST
Tempo: previsto l’ingresso di una perturbazione, alimentata da aria fredda, dalla Francia. Nella prima parte della giornata nuvolosità consistente sulla Valle d’Aosta, possibili diffuse nevicate sui rilievi e fitte piogge nei fondovalle. Locali fenomeni sin sui rilievi piemontesi di confine. Migliora sin dal pomeriggio, altrove avremo cielo poco nuvoloso.
Visibilità: generalmente ottima, localmente discreta sui monti.
Venti: deboli variabili, o localmente dai quadranti settentrionali.
Temperatura: in lieve aumento, ma sotto la norma stagionale.

NORD EST
Tempo: condizioni meteo di estrema variabilità, causa una perturbazione a carattere freddo in rotta sui mari centrali peninsulari. La nuvolosità si rivelerà a tratti consistente, specie al mattino sui monti, non è escluso che possa cadere qualche isolata nevicata sui rilievi del Friuli, sino a bassa quota. Possibili delle piogge anche nel Triestino, in attenuazione fin dal tardo mattino.
Visibilità: generalmente buona, con occasionali riduzioni.
Venti: deboli, in prevalenza settentrionali.
Temperatura: in lieve ripresa, ben al di sotto della norma.

CENTRO TIRRENICO
Tempo: l’ingresso di un’intensa perturbazione dalla Francia porterà un consistente peggioramento meteo, ma anche aria più mite in seno a correnti occidentali. Tempo che tende a divenire decisamente instabile, fin dal primo mattino giungeranno molte piogge, intense sulle coste laziali ove non si escludono locali rovesci. Al pomeriggio non si escludono locali rovesci, neve in Appennino sino a quote di bassa montagna.
Visibilità: tende a divenire discreta a causa dei fenomeni.
Venti: moderati, sino a forti, da ovest.
Temperatura: in lieve aumento, ma comunque al di sotto delle medie.

CENTRO ADRIATICO
Tempo: giornata variabile, nuvole in deciso aumento per l’avvicinamento di un altro nucleo di aria fredda. Cielo generalmente nuvoloso, sino a coperto su Abruzzo e sud delle Marche, specie lungo la dorsale appenninica, ove non si escludono piogge sparse e nevicate sino a quote medio-basse. In serata possibili sporadici fenomeni anche sul Molise.
Visibilità: generalmente buona, localmente discreta, specie sui monti.
Venti: deboli o moderati in rotazione dai quadranti meridionali. Sino a forti su Abruzzo e Molise, ove nella prima parte della giornata non si escludono raffiche per venti di caduta dall’Appennino.
Temperatura: in sostanziale aumento, ma comunque sotto media stagionale.

SUD
Tempo: condizioni meteo in netto peggioramento per l’ingresso di una nuova perturbazione dalla Francia che richiamerà aria più mite dal Mediterraneo occidentale. Cielo nuvoloso su tutte le regioni, localmente molto nuvoloso o coperto. Fenomeni che potranno risultare diffusi su Campania, Basilicata e Calabria. Non escludiamo dei rovesci sulle coste tirreniche, mentre la quota neve è attesa in deciso rialzo per l’ingresso di aria un po’ più mite. Sulla Puglia avremo una maggiore alternanza tra schiarite e annuvolamenti.
Visibilità: generalmente buona, localmente discreta.
Venti: moderati prevalentemente da ovest-sudovest.
Temperatura: in aumento, prossime alla norma del periodo.

ISOLE
Tempo: la copertura nuvolosa si farà densa, a tratti minacciosa, causa un’altra perturbazione in avvento da nordovest. Pioverà in Sardegna, soprattutto dal pomeriggio, la neve cadrà invece sui monti più alti dell’Isola. Non si escludono rovesci lungo la costa occidentale. In Sicilia frequenti gli annuvolamenti, specie sui settori settentrionali, ove potrebbero cadere piogge sparse e qualche rovescio.
Visibilità: a tratti discreta, colpa delle precipitazioni.
Venti: moderati, sino a forti ovest-nordovest.
Temperatura: in generale ripresa.

MARI: sino ad agitati il Mar Ligure, Mare e Canale di Sardegna, Canale di Sicilia, Ionio meridionale e basso Adriatico. Generalmente mossi o molto mossi gli altri mari.

MARTEDI’

NORD OVEST
Tempo: una perturbazione prenderà vitalità, risalendo dal Tirreno ed innescando un progressivo peggioramento. La nuvolosità diverrà consistente su tutte le regioni, avremo delle precipitazioni su basso Piemonte, Lombardia e Liguria, in estensione in serata verso i rilievi occidentali piemontesi. Possibili nevicate in Val Padana ed entroterra ligure, fin verso il Genovese e Savonese.
Visibilità: buona, localmente discreta, in ulteriore peggioramento a fine giornata.
Venti: deboli o moderati, tenderanno a disporsi in prevalenza da E/NE.
Temperatura: invariata, sotto la norma stagionale.

NORD EST
Tempo: il clima si mantiene invernale, causa l’afflusso di aria fredda Artica richiamata da una depressione prossima ai mari centro settentrionali peninsulari. Nuvolosità irregolare su tutte le regioni, frequenti annuvolamenti sull’Emilia Romagna. La neve potrebbe cadere sino a bassa quota, non si escludono fenomeni nevosi nella pianura emiliana. In serata estensione dei fenomeni al basso Veneto.
Visibilità: generalmente buona, con locali riduzioni.
Venti: deboli o moderati in prevalenza nord orientali.
Temperatura: in lieve diminuzione, al di sotto della norma stagionale.

CENTRO TIRRENICO
Tempo: a causa di una perturbazione stazionante sui bacini centro settentrionali le condizioni meteo si manterranno perturbate. Cielo coperto su tutte le regioni, specie al pomeriggio, quando le precipitazioni saranno diffuse. Non mancheranno locali rovesci sui settori costieri, in Appennino avremo invece delle nevicate a quote medio basse.
Visibilità: tende a divenire discreta a causa dei fenomeni.
Venti: si mantengono moderati in prevalenza da sudovest.
Temperatura: invariata, non distante dalla norma stagionale.

CENTRO ADRIATICO
Tempo: l’estensione di una perturbazione giunta dalla Francia provocherà un peggioramento meteo. La copertura nuvolosa è attesa in deciso aumento, tanto che il cielo si presenterà coperto un po’ ovunque. Sono attesi fenomeni sparsi, a tratti intensi lungo l’Appennino, ove si prevedono copiose nevicate a quote medie. Fenomeni in estensione sin sulle coste.
Visibilità: generalmente discreta, specie sui monti.
Venti: deboli, localmente meridionali.
Temperatura: in aumento, prossima alla norma stagionale.

SUD
Tempo: prevale dell’instabilità, favorita dallo stazionamento sui mari centrali della penisola di un’ampia figura perturbata. Cielo molto nuvoloso o coperto su tutte le regioni, eccezion fatta per la Calabria meridionale. Avremo piogge sparse, rovesci sulle coste e delle nevicate sui crinali appenninici. Fenomeni di minore intensità colpiranno i settori ionici.
Visibilità: generalmente discreta, causa i fenomeni persistenti.
Venti: moderati prevalentemente da ovest-sudovest. Con locali rinforzi nelle coste tirreniche.
Temperatura: invariata, non distante dalla norma del periodo.

ISOLE
Tempo: permane l’azione perturbata dettata dal nucleo di aria fredda giunto dalla Francia. Sono previste piogge sparse su entrambe le isole, soprattutto in Sardegna, con rovesci su settori occidentali. La neve cadrà sui massicci centrali, alle quote più alte. In Sicilia nuvole sparse e possibilità di locali precipitazioni su settori sud orientali.
Visibilità: buona o localmente discreta.
Venti: moderati, da ovest-sudovest.
Temperatura: in generale aumento, verso valori medi stagionali.

MARI: agitati Mar Ligure, Mare e Canale di Sardegna, il Canale di Sicilia, Tirreno centro meridionale e Ionio. Mossi o molto mossi gli altri mari.

NORD OVEST
Tempo: insiste un’area di Bassa Pressione, giornata estremamente incerta, con annesse precipitazioni diffuse. Il cielo si presenterà molto nuvoloso o coperto su tutte le regioni, i fenomeni potranno risultare nevosi fin verso la Val Padana, fiocchi bianchi che potrebbe cadere anche su Milano e Torino.
Visibilità: discreta, con locali riduzioni.
Venti: deboli in prevalenza settentrionali.
Temperatura: non è prevista alcuna sostanziale variazione.

NORD EST
Tempo: la persistenza di una vasta perturbazione sui settori centro occidentali del Mediterraneo porterà condizioni meteo a tratti perturbate. Cielo molto nuvoloso o coperto un po’ ovunque, i fenomeni risulteranno diffusi, potranno esservi delle nevicate sino a bassa quota, localmente in prossimità del piano.
Visibilità: generalmente discreta, con locali riduzioni.
Venti: deboli in prevalenza settentrionali.
Temperatura: invariata, sotto la media stagionale.

CENTRO TIRRENICO
Tempo: condizioni meteo instabili, molta la nuvolosità presente su tutte le regioni. Cielo irregolarmente nuvoloso, piogge intermittenti che si tramuteranno in neve sui rilievi appenninici.
Visibilità: buona o discreta.
Venti: moderati in prevalenza sud occidentali.
Temperatura: in ulteriore lieve aumento.

CENTRO ADRIATICO
Tempo: giornata estremamente incerta, causa una perturbazione che richiamerà aria umida meridionale dal basso Mediterraneo. Cielo molto nuvoloso, a tratti coperto. Le piogge potranno presentarsi insistenti su tutte le regioni, il rialzo delle temperature confinerà la neve sui rilievi appenninici.
Visibilità: generalmente discreta.
Venti: deboli meridionali.
Temperatura: in ulteriore lieve aumento.

SUD
Tempo: il richiamo umido meridionale, innescato da una perturbazione estesa alla penisola iberica, porterà nuvolosità diffusa e locali precipitazioni. Potranno cadere delle piogge sulle coste campane e lucane, altrove nuvolosità irregolare e assenza di fenomeni significativi.
Visibilità: generalmente buona, localmente discreta.
Venti: deboli o moderati in prevalenza sud occidentali.
Temperatura: in ulteriore lieve aumento.

ISOLE
Tempo: condizioni meteo di estrema variabilità, a tratti instabili, complice la persistenza di una perturbazione prossima ai mari centrali peninsulari. Piogge sparse sulla Sardegna, specie sui settori occidentali, nubi irregolari in Sicilia con delle piogge su aree occidentali.
Visibilità: generalmente ottima, con locali riduzioni.
Venti: deboli o moderati da sudovest.
Temperatura: in ulteriore lieve aumento.

MARI: agitati il Mare e Canale di Sardegna, localmente il medio basso Tirreno e lo Ionio. Mossi o molto mossi i restanti mari.

(previsioni da tempoitalia.it)

affaritaliani

Maltempo/ Mareggiate e forte vento. Allerta della protezione civileultima modifica: 2008-11-22T17:41:34+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento