Parma/ Ghanese picchiato: dieci vigili urbani indagati

parma3.jpg 

 parma1.jpgparma2.jpg

L’avrebbero chiamato “scimmia” e “negro”, per poi prenderlo a pugni, calci e schiaffi. Ma l’avrebbero anche spogliato e costretto a fare piegamenti con una bottiglia di plastica sulla testa: sono dieci i vigili – otto agenti, un ispettore capo e un commissario capo della polizia municipale – ad essere indagati per il presunto pestaggio di Manuel Bonsu, il ragazzo ghanese di 22 anni scambiato erroneamente per il ‘palo’ di un pusher in una operazione antidroga avvenuta a Parma.

 

Le accuse per i vigili sono pesantissime e vanno dalle percosse aggravate alla calunnia, dall’ingiuria al falso ideologico e materiale, passando per la violazione dei doveri d’ufficio con l’aggravante dell’abuso di potere. Secondo la ricostruzione della pm Roberta Licci, Bonsu non ha nemmeno reagito quando e’ stato fermato dagli agenti, che erano in borghese e non si sarebbero qualificati. Il ragazzo e’ scappato: subito ripreso gli e’ stata puntata una pistola in faccia da uno dei vigili e poi e’ stato ammanettato. Durante il trasporto al comando e poi in cella sono piovute le botte.

Fin qui l’inchiesta penale. Ma sono stati annunciati provvedimenti anche dal sindaco di Parma, Pietro Vignali, che ha promesso iniziative disciplinari nei confronti dei dieci vigili. Gli agenti coinvolti nel presunto pestaggio, peraltro, sono gia’ stati trasferiti dal nucleo investigativo ad un altro incarico. Il sindaco ritiene pero’ che il caso Bonsu sia un “fatto episodico”. E ribadisce di avere “assoluta fiducia nella polizia municipale”.

affaritaliani

Parma/ Ghanese picchiato: dieci vigili urbani indagatiultima modifica: 2008-11-12T18:06:49+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento