Friuli/ Donna uccisa in villa, il procuratore: “Indagini difficilissime, chi sa parli”

 polz.jpg

E’ un giallo l’uccisione di Tatiana Tulissi, la 37/enne convivente di Paolo Calligaris e nipote del noto imprenditore della sedia Alessandro Calligaris, assassinata a colpi di pistola sull’uscio di casa a Manzano (Udine). Il killer non solo non ha ancora un volto, ma sarà difficile individuarlo a breve termine, ha chiaramente fatto capire il Procuratore Capo di Udine Antonio Biancardi. “Al momento – ha precisato – non abbiamo motivi per sospettare di nessuno”.

Su come si stanno muovendo gli investigatori Biancardi ha sottolineato che “al momento tutte le piste vengono percorse, ma non conosciamo il movente di quanto accaduto perchè – ha sottolineato – Tatiana Tulissi era una persona che non aveva mai avuto problemi con alcuno e quindi non c’è un sospettato”.

LA RICOSTRUZIONE – Il Procuratore Capo ha poi svelato che la donna è stata uccisa con una pistola ‘a tamburo’ di tipo a rotazione. “Sono stati sparati – ha detto – cinque colpi di pistola contro di lei, ma uno solo è stato mortale. Due l’hanno presa di striscio, mentre gli altri tre hanno centrato la sagoma. Uno di questi, quello fatale, le ha trapassato il corpo uscendo dal seno sinistro”. “Facile per l’assassino poi allontanarsi: non c’era luce, si sarà nascosto nella folta vegetazione e poi si saraà dileguato indisturbato scavalcando facilmente un muretto di cinta”. Il Procuratore Biancardi ha reso noto che l’autopsia verrà effettuata giovedì mattina. “Stiamo comunque sentendo tante persone tra amici della donna, parenti e conoscenti. Sarà un indagine complessa con una soluzione molto difficile”. Biancardi ha poi lanciato un appello “a chi potrebbe dare aiuto all’indagine. Si faccia pure avanti in maniera anonima”. I Carabinieri di Udine e Manzano stanno intanto continuando a sentire molta gente. “Alla fine della serata – hanno affermato – saranno circa una trentina le persone con cui abbiamo preso contatti”.

LE INDAGINI-Secondo gli elementi raccolti finora dai Carabinieri, la donna era rientrata dal lavoro regolarmente intorno alle 17.45. Il cadavere, in una pozza di sangue, è stato scoperto dallo stesso convivente della donna, che ha poi allertato il 118. I carabinieri e la polizia di Udine sono stati chiamati sul posto, assieme alla scientifica e al magistrato di turno. 
  
Tatiana Tulissi, che è originaria di Villanova dello Judrio, frazione di San Giovanni al Natisone (Udine), e Paolo Calligaris, entrambi reduci da precedenti esperienze matrimoniali, vivevano insieme da circa due anni e – secondo le testimonianze raccolte a Manzano, paese di poco più di seimila abitanti, “capitale” del triangolo della sedia, erano in procinto di sposarsi.


affaritaliani

Friuli/ Donna uccisa in villa, il procuratore: “Indagini difficilissime, chi sa parli”ultima modifica: 2008-11-12T18:00:59+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento