Napoli/ Camorra pronta a colpire lo Stato. “I Casalesi hanno cinquanta chili di tritolo”

sav8.jpgsav9.jpgsav5.jpgsav6.jpg sav1.jpg

 sav2.jpg

sav4.jpgCinquanta chili di tritolo per sferrare l’attacco finale allo Stato. E’ quanto emerge dall’attività d’intelligence delle forze dell’ordine nei confronti del clan dei Casalesi, che opera nel Casertano. Il clan sarebbe pronto ad usare l’esplosivo per colpire obiettivi sensibili ed eliminare alcuni nemici: primi tra tutti lo scrittore Roberto Saviano e il magistrato Raffaele Cantone.

Il clan dei Casalesi, stando sempre alle indiscrezioni che derivano da ambienti investigativi, sarebbe in difficoltà per via della strategia violenta che ha intrapreso. Il gruppo di fuoco che ha massacrato gli africani di Castel Volturno, sarebbe braccato ed avrebbe le ore contate. Attorno a Setola, capo del clan e latitante, è stata fatta terra bruciata. Ed è proprio questa situazione a mettere in allarme gli inquirenti. La disperazione di Setola potrebbe fargli sferrare un grosso attacco nei confronti dello Stato.

D’altra parte pare che i Casalesi siano davvero in possesso di una grossa quantità di tritolo. Il pentito Spagnuolo ha raccontato che ad ottobre Setola stava cercando un detonatore per fare esplodere il tritolo. Sarebbe stato lo stesso Setola a confidarlo a Spagnuolo. Così le forze dell’ordine sono entrate in allerta e il governo pensa anche ad aumentare il numero dei paracadutisti dell’esercito presenti nel Casertano. Nel mirino dei Casalesi ci sono magistrati e uomini delle istituzioni. Ma anche lo scrittore Roberto Saviano.

SCRITTE SUI MURI-Siamo tutti Saviano, al punto da prenderne perfino il cognome: questo è il messaggio che una ventina di giovani ha voluto lanciare a Milano coprendo i muri della centrale via San Vincenzo con le gigantografie dei loro ritratti. Sotto ogni viso il nome di battesimo di ciascuno seguito dal cognome dello scrittore anticamorra.

A compiere il blitz non è stata un’associazione o un’organizzazione politica: si è trattato di una iniziativa spontanea nata dal passaparola di un gruppo di ragazzi accomunati soltanto dal progetto di un blog (Savianocontinua.blogspot.com) e dalla speranza che l’esperimento possa essere replicato anche in altre città.


affaritaliani

Napoli/ Camorra pronta a colpire lo Stato. “I Casalesi hanno cinquanta chili di tritolo”ultima modifica: 2008-11-08T07:50:42+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento