Cina/ Abusi su una bambina documentati da un video. Licenziato un funzionario

Ha molestato una bimba. E’ questa la pesante accusa con cui un funzionario del governo locale di Shenzhen, in Cina, è stato licenziato. Anche se la spiegazione ufficiale è diversa: ha tenuto un comportamento da ubriaco in pubblico. Eppure l’accusa più grave resta quella del presunto tentativo di abusi su una bambina di 11 anni in un ristorante. Il tutto si è scatenato attraverso blogger e media, ma gli indizi sono sostenuti anche dalle telecamere di sorveglianza del locale.

L’ho fatto e allora, quanto volete che vi paghi? Ditemelo e vi darò i soldi“, ha urlato un eccitato Lin Jiaxiang contro i genitori della bambina accorsi a protestare: “Voi non sapete chi sono io…”. Non c’è nessuna prova delle tentate molestie, a parte il racconto della bambina: “Mi ha presa per il collo e ha tentato di spingermi con lui nel bagno degli uomini, ma sono riuscita a scappare”, ha raccontato la piccola in lacrime ai genitori.

Le telecamere riprendono l’uomo, grasso e in camicia bianca, mentre si avvicina con la piccola verso il bagno, chiedendole indicazioni. Poi, dopo qualche istante, si vede la bambina scappare via, i genitori di lei avvicinarsi sconvolti e il funzionario uscire dal bagno. Scoppia la lite, con Lin che rivendica la propria posizione e ammette il fatto. Su internet molti blogger cinesi hanno pubblicato il video con i dialoghi, puntando il dito contro l’uomo, diventato per molti il simbolo perfetto di una classe dirigente spesso corrotta e incline ad abusare del proprio potere.


Cina/ Abusi su una bambina documentati da un video. Licenziato un funzionarioultima modifica: 2008-11-05T10:41:48+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento