Katie Green si spoglia per sfidare il sistema moda

katie_green_emmevi20.jpgkatie_green_emmevi18.jpgkatie_green_emmevi19.jpgkatie_green_emmevi16.jpgkatie_green_emmevi17.jpgkatie_green_emmevi14.jpgkatie_green_emmevi15.jpgkatie_green_emmevi12.jpgkatie_green_emmevi13.jpgkatie_green_emmevi5.jpgkatie_green_emmevi10.jpgkatie_green_emmevi11.jpgkatie_green_emmevi3.jpgkatie_green_emmevi.jpgkatie_green_emmevi1.jpg 

 katie_green2.jpg

Katie Green sempre nell’occhio del ciclone. Stavolta però non per il suo seno (storico testimonial del Wonderbra), ma per un servizio senza veli che ha lasciato a bocca aperta l’Inghilterra. Esibizionismo? Campagna sexy? No. Una rivincita.

Dopo aver interrotto ogni rapporto col mondo della moda per essersi rifiutata di perdere 15 chili posa per una rivista inglese che non lascia nulla all’immaginazione. E lancia la sfida: “Siamo sicuri che non piaccia di più la donna formosa? Stiamo a vedere…”. Scelta coraggiosa che ha paralizzato il web e la Gran Bretagna intera. Poche critiche e tanta meraviglia…

Eccola nuda in 20 scatti.

In tempi in cui non si fa altro che parlare di anoressia e di modelle troppo magre che sfilano sulle passerelle di tutto il mondo, la decisione di Katie Green di abbandonare il marchio di moda Wonderbra aveva scatenato una bufera. “Katie Green e’ troppo grassa per Wonderbra”: la modella e’ alta un metro e ottanta, pesa 65 chilogrammi e porta una normalissima taglia 44. Ma per la sua agenzia erano troppe queste misure: meglio perdere almeno 15 chili per arrivare a due taglie in meno. Ma lei dopo aver perso in otto giorni tre chili ed aver subito pressioni per fare piu’ in fretta, lei ha detto basta ed ha lasciato: “Ho scelto di andarmene perché questa cosa mi ha davvero aperto gli occhi sul mondo della moda e sulle continue pressioni a cui sottopongono le modelle, costringendole ad essere sempre più magre”.

affaritaliani

Katie Green si spoglia per sfidare il sistema modaultima modifica: 2008-11-01T09:49:37+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento