Torino/ Legata e imbavagliata. Anziana muore. E’ giallo

Polizia1_ap.jpg 

E’ stata trovata nella sua abitazione di Torino con mani e piedi legati. E il suo corpo era stato coperto da un tappeto. Non è ancora chiaro come la 70enne, Luigia Mastrosimone, sia stata uccisa. La scoperta è stata fatta dalla figlia. Dalla casa sembra che manchino 2mila euro, elemento che farebbe ipotizzare una rapina finita male. Sul posto sono intervenute la squadra mobile e la polizia scientifica torinesi.

La polizia non ha trovato ferite riconducibili ad armi da fuoco o da taglio. E’ stata riscontrata però qualche contusione lieve, che potrebbe essere stata causata da percosse, non tali comunque da poter causare la morte della donna. Per chiarire la causa del decesso si dovrà quindi attendere l’autopsia.

DENARO MANCANTE- Anche sull’ammanco di denaro non è ancora stata fatta chiarezza. A parlarne, secondo indiscrezioni per ora non confermate, sarebbe stato il marito della donna, Lauro Verrucchi, che al momento dell’omicidio si trovava in un bar a poche centinaia di metri dall’abitazione. Gli inquirenti quindi al momento non si sbilanciano su alcuna ipotesi. La polizia sta cercando di fare luce sulla vita della coppia e sulle persone che conoscevano la vittima. In serata sono state convocate in questura una decina di persone per cercare di ricostruire ogni dettaglio utile all’indagine.

 Fra loro ci sono la nipote della vittima, Erica, 30 anni, che nel tardo pomeriggio aveva fatto un giro a casa dei nonni ma non aveva trovato nessuno. Insospettita, era tornata a casa e aveva avvertito la mamma, Maria, che a sua volta era andata a controllare. Cercando in tutta la casa, era stata lei a trovare all’interno di un ripostiglio il corpo della madre legato e avvolto in un tappeto. Figlia e nipote sono poi uscite sul pianerottolo dell’abitazione a dare l’allarme. Poco dopo è arrivato anche il marito della vittima. Sembra che la casa non fosse in ordine come d’abitudine, ma non appariva neppure del tutto a soqquadro, al contrario di quanto avviene solitamente nel caso di un furto o di una rapina. La vittima e il marito sono ex operai in pensione.

Abitavano in un’area del quartiere Barriera di Milano nella periferia nord di Torino, in uno stabile recente e in buone condizioni di manutenzione. Gli investigatori starebbero vagliando anche l’ipotesi, riferita nel palazzo, di due uomini che sarebbero stati visti usciti dal condominio proprio nelle ore in cui la donna è stata uccisa.


Torino/ Legata e imbavagliata. Anziana muore. E’ gialloultima modifica: 2008-10-31T11:20:27+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento