LIBERI CITTADINI O SERVI DELLA GLEBA?

IL LIVELLO DI PRESSIONE FISCALE, E CIOE’ LA QUANTITA’ DI REDDITO CHE LO STATO TOGLIE AI SUOI CITTADINI E ALLE IMPRESE PER ADEMPIRE ALLE PROPRIE FINALITA’ ( SICUREZZA, GIUSTIZIA, SANITA’) VIENE SOLITAMENTE INDICATO CON UNA PERCENTUALE.MA SICCOME,NON TUTTI HANNO L’IMMEDIATA PERCEZIONE DI UN VALORE PERCENTUALE,SI ADOTTA ANCHE IL CRITERIO DI MISURARE TALE PRESSIONE CON IL CALENDARIO,IN PRATICA,SI CALCOLA FINO A CHE GIORNO DELL’ANNO SI LAVORA PER PAGARE LE TASSE,DA TALE DATA IN POI,IL CITTADINO LAVORA PER SE STESSO E PUO’ LIBERAMENTE DISPORRE DEL SUO REDDITO.NEGLI STATI UNITI TALE DATA CADE VERSO LA FINE DEL MESE DI MARZO,NELLE NAZIONI EUROPEE PIU’ SVILUPPATE ESCLUDENDO I PAESI SCANDINAVI LA LIBERAZIONE ARRIVA TRA APRILE E MAGGIO.IN ITALIA IL GIORNO FELICE E’ ALLA FINE DI LUGLIO.SI AVETE CAPITO BENE FIN QUASI AL MOMENTO DI PARTIRE PER LE VACANZE AGOSTANE LO STATO INGOIA IL FRUTTO DEL NOSTRO LAVORO.A FRONTE DI QUESTA FAME I SERVIZI CHE RICEVIAMO IN CAMBIO SONO ASSOLUTAMENTE INSODDISFACENTI PER QUALITA’ E QUANTITA’: QUALE SIA LA SITUAZIONE DI SICUREZZA E SANITA’ E’ UN FATTO BEN CONOSCIUTO DA OGNUNO DI NOI PER PERSONALI ESPERIENZE.ALL’INIZIO DI QUEST’ANNO, L’ENTRATA IN VIGORE DI NUOVI PARAMETRI PER GLI STUDI DI SETTORE HA COSTRETTO OLTRE IL 90 PER CENTO DELLE AZIENDE AD APRIRE UN CONTENZIOSO CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE,IN QUANTO IMPOSSIBILITATI A PAGARE LE IMPOSTE CALCOLATE SECONDO LE NUIOVE CAPACITA’ PRESUNTE DI REDDITO.

IN PRATICA,LO STATO STABILISCE QUANTO IL CITTADINO HA GUADAGNATO E QUANTO DEVE PAGARE:NON IMPORTA SE NELL’ANNO CI SONO STATI PROBLEMI DI SALUTE,DI RECESSO ECONOMICO SETTORIALE CHE HANNO IMPEDITO DI RAGGIUNGERE IL REDDITO PRESUNTO, IL CONTRIBUENTE DEVE PAGARE.SE NON LO FA’ E’ AUTOMATICO IL CONTROLLO DELLA GUARDIA DI FINANZA E TUTTI SANNO QUALE SIA IL RISULTATO DI TALI ISPEZION, NELLA MIGLIORE DELLE IPIOTESI LA PARALISI DELL’ATTIVITA ‘PER GIORNI E GIORNI CON PERDITA DI REDDITO CHE INCIDERA’ SULLA SUCCESSIVA DICHIARAZIONE DEI REDDIT ICHE NON VERRA’ ACCETTATA PERCHE’ NON CONGRUA CON GLI STUDI DI SETTORE,AVVIANDO COSI UNA NUOVA ISPEZIONE IN MODO DA RICOMINCIARE IL CIRCOLO VIZIOSO COME UN CANE CHE MORDE LA CODA.

NONCHE ‘ULTERIORI SPESE PER PRESENTARE DOCUMENTI E PAGARE L’ASSISTENZA DI COMMERCIALISTI.INOLTRE IL TEMPO PERDUTO PER REPERIRE IL MATERIALE NECESSARIO A DOCUMENTARE LA PROPRIA BUONA FEDE,E CHE VIENE SOTTRATTO ALL’ATTIVITA’ ECONOMICA O PIU’ SPESSO ALLA PROPRIA VITA PRIVATA E AGLI AFFETTI,CHI LO RIPAGA? E LA TENSIONE E LA PREOCCUPAZIONE PER TUTTO IL PERIODO DI OSSERVAZIONE,TENSIONE CHE NON PUO’ NON NUOCERE ALLA SALUTE DELL’INDIVIDUO,CHI LO RIPAGA?

IL CITTADINO HA PERSO LA SUA LIBERTA’

QUESTO E’ IL DRAMMA CHE L’ITALIA VIVE IN QUESTO MOMENTO,E’ A QUESTO MODELLO DI FORMA DI GOVERNO CHE CI STANNO IMPONENDO ‘LE SINISTRE,CHE DOBBIAMO REAGIRE,NON PER UNA MERA RAGIONE FISCALE MA PERCHE E’ IN GIOCO LA NOSTRA LIBERTA’ E QUELLA DEI NOSTRI FIGLI.

LIBERI CITTADINI O SERVI DELLA GLEBA?ultima modifica: 2007-11-22T20:16:32+01:00da michelepositano
Reposta per primo quest’articolo